Menu
Cart
Botswana

Flora e fauna

DeerMacchie con erbe rade e cespugli spinosi, savane sabbiose e arbustive, foreste di alberi morti, steppe e il semideserto del Kalahari costituiscono i quattro quinti del territorio del Botswana. Il resto è occupato dai territori umidi nel nord del paese: il Delta dell’Okavango ed il territorio attraversato dal fiume Chobe. In questa zona il paesaggio è caratterizzato da paludi, laghi e foreste fluviali. Ogni sei mesi, a questo enorme territorio si aggiunge anche la regione immensa delle depressioni saline, le cui antiche sponde verdeggianti offrono agli uccelli un habitat ideale.

La ricchezza paesaggistica del Botswana offre a innumerevoli forme di vita la base per la loro esistenza. Il Botswana protegge questa straordinaria diversità biologica tutelando — paese unico al mondo — oltre il 40 per cento del suo territorio con leggi per la protezione della natura.

L’obiettivo del Botswana è di perseguire anche in futuro lo sviluppo sostenibile del paese senza però trascurare la protezione della natura. Attualmente nel Botswana vivono oltre 100.000 elefanti, una gran parte dei quali nel parco nazionale del Chobe. Questa concentrazione regionale crea non pochi problemi nella convivenza tra esseri umani e animali. Tuttavia, nonostante il permesso di abbattimento limitato di elefanti concesso nel novembre 2002, il governo del Botswana si è sforzato con successo a trovare una soluzione migliore. In questo contesto sono stati donati 900 elefanti all’Angola e al Mozambico per creare in quei paesi nuove popolazioni.

Big five

I »big five« Leone, rinoceronte, elefante, bufalo e leopardo: i »big five« sono di casa nel Botswana assieme ad innumerevoli altre specie di animali. I leoni del Botswana (attualmente circa 2.000 esemplari) sono completamente protetti dal 2002. I leopardi vengono studiati grazie a programmi scientifici internazionali e rimessi poi in libertà. Branchi enormi di bufali ed elefanti attraversano le verdi e fertili regioni del nord. E anche il raro rinoceronte bianco è nuovamente presente nel Delta dell’Okavango. Nel Khama Rhino Sanctuary nei pressi di Serowe e nel Mokolodi Nature Reserve presso Gaborone questo pachiderma trova rifugi ideali per la sua riproduzione e l’incremento della sua popolazione.

BOT_2015_8BTB_Lion_central BOT_2015_8BTB_IMG_Leopard_Cub.By_Alex_Mazunga_at_Mombo_Camp_in_the_Delta_Moremi_Game_Reserve BOT_2015_8BTB_IMG_Buffalo_by_Alex_Mazunga_at_Mombo_camp_in_the_Delta_in_Moremi_Game_Reserve BOT_2015_8BTB_IMG_Male_White_Rhino_by_Alex_Mazunga_at_Mombo_Camp_in_the_Delta_in_Moremi_Game_Reserve BOT_2015_8BTB_Papadi_Elephant_in_a_flap

La ricchezza di specie del Botswana

La ricchezza di specie del Botswana Nel Botswana vivono naturalmente anche tutti gli altri »grandi animali«. In primo luogo la zebra, che è anche riportata nello stemma della bandiera del Botswana. Che si tratti di antilopi alcine (o eland comuni), gnu o antilopi saltanti, ghepardi e cani selvatici rari, iene a strisce, ippopotami, rettili, sciacalli, ecc.: nel Botswana trovano tutti il loro habitat naturale. Uno spettacolo particolare è la migrazione annuale degli animali che segue il corso dell’Okavango fino al groviglio delle depressioni saline delle Makgadikgadi Pans.

FlamingoUccelli nel Botswana

Uccelli nel Botswana Nel Botswana vivono più di 500 specie di uccelli: aquile marine, struzzi, cicogne, fenicotteri, avvoltoi, uccelli rapaci, gru rare, gufi, otarde, tessitori e aironi: la straordinaria ricchezza di uccelli, specialmente nel parco nazionale Chobe e nel Delta dell’Okavango, ma anche nel Nata Bird Sanctuary e nel Central Kalahari, renderà ogni soggiorno nel Botswana davvero indimenticabile non solo per gli interessati di ornitologia. E se tutti questi uccelli non sono ancora sufficienti: la natura del Botswana è anche l’habitat di più di 500 specie di farfalle meravigliose.

Il mondo floristico del Botswana

Il mondo floristico del Botswana La ricchezza floristica del Botswana è proverbiale: qui è l’ambiente naturale di migliaia di specie, in primo luogo del leggendario baobab che può vivere più di 1.000 anni. Ma sono presenti anche la kigelia africana (nota volgarmente con il nome albero delle salsicce), la gaggia e diverse albizie, palme e sicomori, il fico del Bengala o albero Banian (fico strangolatore) tropicale. Il Delta dell’Okavango è la dimora di una miriade di gigli acquatici. La protezione della molteplicità di questa flora, unica nel suo genere, è prioritaria nel Botswana e gode la massima protezione poiché essa costituisce la base di vita per la fauna e gli esseri umani.